Mese del GM: Game Master Academy, Quinto Passo

L’Avventura

Benvenuti alla terza settimana del mese…! Se siete appena arrivati, non vi preoccupate perché non è troppo tardi. Dovrete recuperare qualcosa, ma non è nulla che non possiate gestire. Alla fine di questo post c’è una spiegazione più estesa di come potrete mettervi in pari.

Questa settimana continuiamo ad esplorare le regole e l’ambientazione per sviluppare il nostro modo di pensare ad un’avventura. Come abbiamo detto fin dall’inizio, in questi post noi tratteremo il Cypher System ma voi potrete applicare queste procedure a qualunque sistema intenderete usare per le vostre avventure.

Gli incontri!

Per prima cosa, parliamo degli incontri. Gli incontri, ai quali talvolta ci si riferisce come scene, sono ciò che nutre la vostra avventura. Come ho menzionato la settimana scorsa, un incontro è un punto nella vostra avventura nel quale accade qualcosa, e generalmente in questo punto i personaggi (i giocatori), compiono delle azioni, prendono delle decisioni, apprendono qualche nuovo elemento o danno una spinta in avanti alla storia in qualunque altro modo. Gli incontri possono assumere molte forme:

  • I personaggi abbattono la porta del dungeon, scoprono un mostro dietro di essa e lo combattono per prendersi il suo tesoro.
  • I personaggi si trovano in un affollato mercato quando un ladro tenta di svuotar loro le tasche.
  • Il duca convoca i personaggi per portare un messaggio di pace al suo rivale.
  • I personaggi devono arrivare ad una a rovina rocciosa nel corso del loro viaggio, li attende solo una scalata difficile oppure ci sono dei nemici che li aspettano in agguato in un’imboscata per coglierli impreparati mentre sono vulnerabili?
  • I personaggi entrano con un’effrazione nell’ufficio di un funzionario sospetto, in cerca di documenti o altre prove che rivelino i veri piani di quest’uomo.
  • E così via.

Un incontro ha alcuni degli elementi che compaiono anche in un’avventura: una situazione iniziale, un aggancio coinvolgente o una ragione per coinvolgere i giocatori, forse un po’ di mistero e qualche volta una svolta nel mezzo, un momento in cui le cose si rivelano diverse da come sembravano all’inizio. Un buon incontro lascia sempre che il possibile risultato, e i modi nei quali personaggi risolveranno l’incontro, abbiano un finale totalmente aperto.

La maggior parte del vostro tempo come GM lo trascorrete a svolgere degli incontri; sorvoliamo sui momenti fra agli incontri poiché non sono quelli in cui avvengono le cose importanti. I personaggi trascorrono una settimana in città, riposandosi o recuperando i loro rifornimenti per la parte successiva del viaggio? verosimilmente trascorrete cinque minuti a dirgli quello che accade in città, quello che rende quella città unica, e forse gli parlerete di qualcuna delle persone importanti o interessanti che troveranno in città, e i risultati dei loro sforzi per trovare i rifornimenti che gli servono. Forse entrerete in maggiore dettaglio se si svelerà qualcosa d’importante — cosa che diverrà un incontro evolvendosi spontaneamente — ma per lo più si tratta di un’esposizione veloce. Poi i personaggi si muovono di nuovo, e ancora potreste riassumere svariati giorni di attività in tre o quattro minuti, ma quando i subumani attaccano di notte il loro accampamento, poi di nuovo tornerete nella modalità incontro: adesso i giocatori agiscono e reagiscono, e voi risolvete le loro azioni momento per momento.

Gli incontri non sono il solo momento nel quale i vostri giocatori prendono delle decisioni. Man mano che il gruppo attraversa le terre selvagge, potrebbe arrivare alla biforcazione di un sentiero. Andare a destra o tornare a nord? È una decisione – è forse una decisione importante – ma non significa necessariamente che debba essere un incontro.

Parlando in modo generale, più è alta la proporzione dei momenti dell’incontro rispetto ai momenti del non incontro nel vostro gioco, meglio è equilibrato il ritmo. Ma questo non significa che dovreste spingere i vostri giocatori a precipitarsi quando hanno bisogno di tempo per considerare le loro opzioni o semplicemente per entrare nell’atmosfera del gioco.

Parleremo meglio degli incontri nel nostro prossimo post ma, per ora, mettiamoci in moto e torniamo a guardare le regole e l’ambientazione.

Quinto passo

Nell’ultimo post abbiamo cominciato a parlare delle regole di base del gioco e dell’ambientazione; questa volta andiamo a leggere qualcosa di più dettagliato rispetto alle regole su come gestire il gioco durante un incontro orientato all’azione e diamo uno sguardo alcuni degli elementi specifici dell’ambientazione che formano il background della vostra avventura, Il Beale di Boregal.

Leggete il contenuto di queste regole:

  • Capitolo 8: Pagine 97-101 (Cominciate in cima alla pagina, dove dice Azione: Attivare una capacità speciale, e fermatevi quando raggiungete il titolo di capitolo Speciale: creare, costruire, riparare.)
  • Capitolo 8: Pagine 105-109 (Cominciate a Punti esperienza e leggete fino alla fine del capitolo.)

e poi leggete il contenuto di questa parte dell’ambientazione; si tratta di avere chiaro in mente l’aspetto della regione nella quale è ambientatoThe Beale of Boregal :

  • Capitolo 12: Pagine 169 – 172 (Il Riage Nero)
  • Capitolo 12: Pagine 175 -177 (Le Piane di Kataru)

Un’ultima cosa: andare a vedere il gruppo di FB se già non lo avete fatto. Ci piacerebbe davvero scoprire come sta funzionando questo programma per voi, e in particolare, ci piacerebbe sapere se e come vi saranno serviti questi post quando comincerete a fare la vostra prima avventura da soli. È infatti sulla pagina Facebook che potrete riportare la vostra esperienza e potrete vincere un premio favoloso (cioè, un premio modesto), come espressione delle nostre congratulazioni.

Siete rimasti indietro?

Se avete sentito del Mese del GM un po’ in ritardo e siete venuti a trovarci solo adesso, non vi preoccupate potete comunque mantenervi al passo. Dovrete semplicemente recuperare qualcosa ma non sarà un lavoro così gravoso. Cominciate con il primo articolo e leggeteli tutti. Ciascuno vi dà un’attività, ma per lo più non vi richiedono troppo tempo quindi non sarà un grande sforzo; vi rimetterete in pari con la classe nel nostro prossimo post di venerdì, e sarete anche voi pronti a far giocare la vostra prima avventura in un paio di settimane!

Per semplificare le attività che sono previste, qui sotto trovate quello che abbiamo fatto fino adesso, riunito in una semplice checklist. Per favore notate che questa è semplicemente una nota riassuntiva, per rendervi più facile mantenere traccia di quello che stiamo facendo -leggere i post è necessario per fornirvi il contesto che avete bisogno e per riuscire a svolgere la maggior parte di queste attività.

  • Procuratevi una copia della scatola base di Numenera.
  • Decidente quando e dove terrete la vostra prima sessione di gioco.
  • Trovate più o meno sei giocatori e stabilite con loro il luogo e il momento in cui giocherete.
  • Leggete la Parte 1 del manuale di gioco (a partire da pagina 12).
  • Guardate il video How to Play Numenera.
  • Leggete il Capitolo 8: Pagine 82-91. (Fermatevi quando arrivate al titolo di paragrafo Danno Ambientale).
  • Leggete tutto il capitolo 10 (pagine 128-132).
  • Leggete il Il Beale di Boregal.

Parlate brevemente con i vostri giocatori riguardo a quello che gli piace e che si aspettano da un GDR, e potreste anche voler condividere con loro alcuni degli aggancio delle informazioni riguardo al Cammino del Pellegrino.


Il gruppo della Game Master Academy su Facebook!

Abbiamo predisposto un nuovo gruppo di discussione su FB in cui potete discutere le vostre esperienze come nuovi GM, con noi e altri Game Master veterani che hanno condotto molte sessioni di gioco anche durante fiere ed eventi. Potranno darvi supporto e rispondere alle vostre domande.

VAI AL GRUPPO SU FB

Qui troverete il gruppo Game Master Academy. Iscrivetevi, presentatevi e fate tutte le domande di cui sentite il bisogno. Assicuratevi di metterci un bookmark in modo da usare questa risorsa per tutto il mese. 

Condividete il Mese del GM: Game Master Academy con le persone che conoscete! Se partecipate come nuovo GM, coinvolgete qualche amico, in modo da poter verificare insieme a lui i vostri progressi. Se siete GM esperti, aiutate qualcun altro nel gruppo che vuole arbitrare condividendo questo programma e magari aiutandolo durante la Game Master Academy 2017

Allora, intanto divertitevi, e ci risentiamo al prossimo post!

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la privacy e cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la privacy e cookie policy per maggiori informazioni.

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.