Il gioco

Trudvang Chronicles, classificato dalla celebre Enworld come il più atteso gioco del 2017, si affaccia al Kickstarter per l’edizione italiana.

Lo scopo del gioco è vivere delle avventure. In generale, per compiere delle azioni, tirate il d20 e cercate di ottenere il vostro punteggio di abilità o inferiore. Il sistema funziona ad acquisto punti e il numero bersaglio di un tiro è il Situation Value (SV) che è dato dal vostro punteggio di abilità (1-10) con le modifiche di situazione. 

I personaggi sono tantissimi e diversi, alcuni tradizionali, altri inusuali. Umani e ibridi semiumani, come mezzelfi e gråehjon e, ovviamente, nani ed elfi, con diverse provenienze e sottorazze. Inoltre ci sono svariati generi di troll, demoni e grandi draghi come avversari fra i moltissimi pericoli che i personaggi dovranno affrontare.

Gli umani, la razza più comune, sono divisi in regioni diverse, con culture diverse, religione diversa. Tutti questi elementi hanno grande influenza sulla costruzione del personaggio. Shapeshifters, dimwalkers e blótkings sono quel che potreste essere, solo per citare tre possibilità.

Il bestiario è fantastico. Si tratta di un vero e proprio libro di storie tradizionali, illustrato magnificamente. Uno degli elementi di enorme pregio di Trudvang, infatti, sono proprio i disegnatori che vi hanno collaborato: da Paul Bonner a Justin Sweet passando da Alvaro Tapia, e non solo. 

La magia è una magia sciamanica legata alla terra, e la natura stessa è una forza possente, patrimonio di spiriti soprannaturali che dominano il mondo. Rara, pericolosa, così sono i personaggi che ne fanno uso. 

Scopri di più

Il Mondo

L’ambientazione si focalizza sulle terre di Trudvang, un enorme continente ricchissimo di foreste, pianure e montagne. Il continente è approssimativamente diviso in cinque regioni.

Osthem a est, dove vivono gli Stormlander, è una regione aspra e spietata fitta di boschi misteriosi, montagne e una terra difficile da coltivare, avara di messi. Tutto questo ha reso i suoi abitanti molto feroci e forti, e li ha condotti fra le braccia di una fede, il Gerbanis, che comprende due pantheon opposti: lo Storm’s Host e gli Dèi del Caos.

Al centro del continente si trovano le Middlands, una terra di vaste pianure e colline ondulate, con pochi boschi, i suoi abitanti sono chiamati Middlander e sono guerrieri coraggiosi e signori dei cavalli. Seguono una religione animista, l’Ostro.

Ad Occidente si trova il Vastermark, una terra nobile di saggi e cavalieri che seguono gli insegnamenti dell’unico Vero Dio. Il loro scopo è cercare di diffondere i suoi insegnamenti a tutte le nazioni pagane, anche se dovessero essere impartiti dalla punta delle loro spade.

Nel nord si trova la grande catena montuosa Järngard che funge da confine tra tutte le altre nazioni e la terra innevata e mortale nota come Isvidda, Regno degli hrimthurses o giganti del gelo e, infine, a sud si trova un arcipelago noto come Soj dove vivono gli elfi, che rifuggono i contatti con il resto del mondo.

Ci sono anche i nani in Trudvang: essi popolano i regni sotterranei sparsi nel mondo, e ci sono anche molti tipi di troll nelle foreste di Trudang così come altri tipi di mostri, come draghi e skosgras.

Giorni al kickstarter