Trudvang Chronicles Edizione Italiana: Kickstarter il 23 gennaio 2018 !

Dopo il successo di Shadow of the Demon Lord, con un super Kickstarter che ha soddisfatto già centinaia e centinaia di giocatori fra partecipanti e nuovi appassionati, Wyrd Edizioni è lieta di annunciare il Kickstarter per l’edizione italiana del gioco di ruolo Trudvang Chronicles. Sarà un altro Kickstarter con moltissime sorprese, sempre garantito dall’impegno di Wyrd Edizioni di dar vita al miglior prodotto possibile e ad una esperienza condivisa ricca di iniziative speciali ed emozioni.

Trudvang Chronicles, classificato dalla celebre Enworld come il più atteso gioco del 2017, si affaccia al Kickstarter per l’edizione italiana con una carriera sorprendente. Atteso con grande entusiasmo, i giocatori non rimarranno delusi per moltissime ragioni. Una chiacchierata con gli editori di RiotMinds, Magnus Malmberg e Theodore Bergquist, ci apre le porte a questo affascinante gioco, il cui sistema cattura per la sua adeguatezza all’ambientazione, che è talmente meravigliosa che bastano solo le immagini realizzate da alcuni dei più famosi artisti del mondo, Paul Bonner, Justin Sweet e Alvaro Tapia solo per citarne alcuni, per farvi capire di cosa stiamo parlando.

Avremo dunque una serie di articoli di approfondimento man mano che ci imbarchiamo in questa avventura fra troll, nani ed eroi, perciò seguiteci e fateci sapere se avete domande anche voi per gli autori. Saremo lieti di inoltrargliele!

Drakar och Demoner Trudvang –  Tronländaren

Trudvang Chronicles ha una lunga storia. Il titolo svedese del gioco è Drakar och Demoner Trudvang  – Tronländaren ed è stato inizialmente realizzato dalla casa svedese almeno quindici anni fa. Il gioco che vi accaparrerete con il KS in italiano è quindi un gioco famoso in patria, la Svezia, che ha sbancato non appena approdato in lingua inglese sul panorama internazionale.

Essendo un gioco svedese ambientato sulle leggende tradizionali nordiche e nelle terre nordiche del mito non poteva non essere accurato. A differenza di altri giochi di ispirazione norrena realizzati da non scandinavi, Trudvang punta moltissimo sull’atmosfera delle favole tradizionali approfondendo il suo legame con la cultura reale e storica delle genti del nord come solo gli scandinavi possono fare. Si tratta di una produzione con un alto valore di contenuti storico-tradizionali che, come edizione italiana, cercheremo di riportare alla fonte mettendoli in più stretto contatto con l’originale rispetto quanto fatto dalla pur eccellente traduzione inglese.

Ma quali sono gli elementi principali che hanno catturato la nostra attenzione e l’interesse travolgente del pubblico internazionale? (Entreremo nello specifico negli articoli che seguiranno e che sono dedicati a ciascun punto in particolare. La traduzione potrebbe variare nell’edizione italiana definitiva).

L’ambientazione

Il mondo è fantastico, realistico, denso e ricco, meraviglioso. Pesantemente ispirato alla tradizione e alla mitologia nordica, celtica, vichinga e in qualche modo, ovviamente, alle immagini di tolkeniana memoria. Essendo Il Signore degli Anelli ispirato alle saghe e alla letteratura nordica, dell’Islanda in alcuni elementi, non si può non cogliere la vicinanza.

La magia e la religione

La magia non è una questione da ragazzini sprovveduti. Si tratta di una magia sciamanica legata alla terra, e la natura stessa è una forza possente, patrimonio di spiriti soprannaturali che dominano il mondo. Rara, pericolosa, così sono i personaggi che ne fanno uso. E gli dei gradiscono talvolta sacrifici umani, in cambio dei quali donano potere.

I draghi

Se i draghi si potessero affrontare facilmente, sarebbero estinti, no? Trudvang li presenta come sono davvero, donando loro il vecchio alone di pericolosità e mistero e, paradossalmente, riportandoli alla loro reale natura.

Il Bestiario

Il bestiario è proprio come piace a noi, un vero e proprio libro di descrizioni con splendide illustrazioni e una storia per ogni mostro. Lo potete leggere da solo, come un libro di mitologia norrena, anche se non siete giocatori di ruolo!

Le razze

Umani e ibridi semiumani, come mezzelfi e gråehjon e, ovviamente, nani ed elfi, con diverse provenienze, ma in più svariati generi di troll, demoni e, come detto, grandi draghi. Gli umani, la razza più comune, sono divisi in regioni diverse, con culture diverse, religione diversa. Tutti questi elementi hanno grande influenza sulla costruzione del personaggio. Shapeshifters, dimwalkers e blótkings sono quel che potreste essere, solo per citare tre possibilità.

Il Gioco

Lo scopo del gioco è vivere delle avventure. Detto questo non è vietato adattare il regolamento alle vostre necessità, come in tutti i giochi più moderni e adulti. Essenzialmente (ma lo vedremo meglio in seguito) si tratta di un sistema specifico, che è familiare per molti giocatori. In generale, per compiere delle azioni, tirate il d20 e cercate di ottenere il vostro punteggio di abilità o inferiore. Il sistema funziona ad acquisto punti e il numero bersaglio di un tiro è il Situation Value (SV) che è dato dal vostro punteggio di abilità (1-10) con le modifiche di situazione.  

Come detto, seguiteci in queste settimane perché vi daremo info più dettagliate e ci caleremo insieme a voi nel fascino irresistibile di questa selvaggia ambientazione!

Trudvang Chronicles ©2018 RiotMinds, ed i loghi associati sono marchi registrati di RiotMinds. Tutti i personaggi di RiotMinds e relativi nomi, storie, tratti distintivi e caratteristiche, sono trademarks di RiotMinds. Trudvang Chronicles edizione Italiana © 2018 WMS Publishing sas. Wyrd Edizioni è un TM 2017 WMS Publishing sas. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione anche parziale, se non autorizzata, è severamente vietata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *