Shadow of the Demon Lord e Coriolis – Chronicles #6

Eccoci pronti con l’appuntamento fisso dedicato a Shadow of the Demon Lord. Se sei capitato qui per caso, dai un’occhiata al kickstarter che abbiamo fatto ormai da molti mesi e cerca su questo sito gli approfondimenti con i tag: ‘Sodl’, ‘horror’, ‘Shadow of the Demon Lord’. Il gioco ha ormai una quarantina di supplementi e uscite in italiano, e se ne aggiungono ogni mese per la soddisfazione dei giocatori.

Al momento trovi al pulsante dello shop il materiale uscito. Nella sua versione stampata molto di questo materiale è disponibile regolarmente nel tuo negozio di fiducia. Se il negozio non lo ha, può contattare il suo normale distributore per non farti perdere nessuna delle uscite!

SHADOW SHOP

Il richiamo delle stelle

Le genti di Urth non sono sole nel loro universo. I demoni irrompono dal Vuoto, i diavoli tormentano i malvagi all’Inferno e i fatati tramano e danzano in regni nascosti, e poi ci sono mondi altrettanto strani che vagano in piena vista nel cielo notturno. Il potere irradia da innumerevoli stelle, mentre le ultime grida di intere civiltà consumate dall’ombra del Signore dei Demoni pulsano attraverso il cosmo come devastanti onde d’urto. L’apparente vuoto è riempito dai pensieri frammentati di divinità stellari dementi, dai lamenti psichici di razze morenti e dalle tremende pulsazioni gravitazionali dei buchi neri che entrano in collisione. La luna prigione di Tarterus protegge le menti di mortali, elementali e fatati, ma questa protezione è imperfetta, e avventurarsi per esplorare e sfruttare quei mondi comporta un grande rischio.

Il Richiamo delle Stelle descrive in dettaglio nove mondi in orbita attorno allo stesso sole di Urth, ognuno dei quali offre strani luoghi per le vostre avventure, così come i mezzi per arrivare a loro e altrove nel sistema solare. Qui troverete sia storie che regole per aiutarvi a inviare gruppi in luoghi veramente alieni e affrontare ogni sorta di misteri e minacce folli.

Avventuratevi oltre, e verrete cambiati per sempre. Come? Con incontri nefasti nell’Etere, per esempio. Ecco solo alcune inquietantissime possibilità di incontri inaspettati sulle 20 proposte:

  • Una mezza dozzina di asteroidi agganciati insieme da una struttura mezza completata e abbandonata
  • Una cometa brulicante di diavoli rifugiati
  • Una macchina derelitta, simile a un cuore meccanico, in orbita attorno a un pianeta
  • Il complesso abbandonato attorno a un portale, contaminato ritualmente e disseminato di cadaveri
  • Uno sciame di 2d6 occhi brulicanti con occhi dotati di pupille multiple
  • Dozzine di demoni apparentemente congelati nel tempo
  • Un asteroide che, analizzato da vicino, è fatto dei cadaveri amalgamati di milioni di gigantesche creature insettoidi coperte di polvere
  • Un culto con una mente-alveare, ostile o benevolo, che cerca di aggiungere i personaggi alla sua unione
  • Un asteroide cavo in orbita attorno a Urth con all’interno una giungla umida e aliena

Curiosità – I Portali in Shadow of the Demon Lord e Coriolis

I portali nei giochi di ruolo sono uno strumento abbastanza comune ed efficace per permettere non solo una riduzione dei tempi di viaggio (in alcuni setting) ma anche l’accesso a delle aree che possiamo definire trasversali di realtà. Il concetto differisce e varia adattandosi alla tipologia di gioco (fantasy o fantascientifico, passato o futuro) ma ci piace darvi un paragone, dato che entrambi i due titoli Wyrd di cui parliamo includono di portali.

In Shadow of the Demon Lord esistono meno di una dozzina di portali (nel Rûl), e sono segreti custoditi gelosamente. La maggior parte di questi portali è stata costruita con specchi d’acqua in stanze a cielo aperto, e praticamente tutti tranne i più clandestini, o folli, hanno abbastanza spazio nelle vicinanze per i preparativi. I Maestri dei Portali si arrogano il compito diabolicamente complesso di consultare mappe, planetari e abachi per garantire che il viaggio attraverso la danza mutevole delle sfere celesti vada come deve. Controllano e ricontrollano i calcoli con la massima cura, dato che la variazione anche del più piccolo grado cosmologico può finire con i viaggiatori fusi nella roccia, in caduta libera a chilometri sopra la destinazione, alla deriva in un’orbita solitaria e letale, o peggio. Per aprire un portale, il Maestro compie un rituale segreto che attinge a una frazione del potere della destinazione bersaglio.

In Coriolis (lo vedremo meglio in un’altra delle #Chronicles a lui dedicata in avvicinamento al kickstarter), il Terzo Orizzonte è un gigantesco ammasso di stelle collegate da portali mistici. Vennero costruiti da una razza sconosciuta e antichissima, denominata Costruttori di Portali. Il viaggio tra i sistemi avviene tramite questi portali. Alcune stelle possiedono più di un portale, ciascuno che conduce a un sistema diverso. Il campo di entrata in un portale non è lo stesso di quello di uscita: collegano le due destinazioni, ma sono separati l’uno dall’altro. Questa idea funziona in modo simile a quanto accade con i Varchi di traslazione di The Strange (che vedremo in altre #Chronicles.)

Il viaggio tra due portali in un sistema dura circa un giorno, così come anche i preparativi prima del balzo (generalmente passato ad aspettare un convoglio con la stessa destinazione, per spartirsi la tariffa del balzo). Il balzo in sé è istantaneo e balzare attraverso un portale significa viaggiare all’interno dei campi portali presso il sole del sistema in questione. Il funzionamento esatto dei campi portale è sconosciuto, ma la loro prossimità alle stelle dovrebbe implicare che sono alimentati dalle loro radiazioni o dai campi gravitazionali. Prima di ogni balzo portale sono necessari computazioni di matematica avanzata, per calcolare la taglia corrente del campo e un vettore d’entrata sicuro. Senza questi calcoli c’è il grave rischio di centrare il campo solo parzialmente… che, per la sventurata equipaggio, si traduce in un istante di luce brillante, prima che la nave sparisca letteralmente nel nulla, o che subisca come minimo danni catastrofici.

A differenza dei portali di Shadow, in Coriolis nessun umano può viaggiare da sveglio attraverso un campo portale. I membri di un equipaggio devono essere posti in stasi (sonno criogenico), altrimenti soffriranno terribili traumi fisici e mentali, se sono così sfortunati da sopravvivere e quindi, per i viaggi tra sistemi stellari, la maggior parte dell’equipaggio è lasciata in stasi per l’intera durata del viaggio e risvegliata solo all’arrivo.

Shadow of the Demon Lord©2017 Schwalb Entertainment, LLC. Schwalb Entertainment, ed i loghi associati sono marchi registrati di Schwalb Entertainment, LLC. Tutti i personaggi di Shadow of the Demon Lord e relativi nomi, storie, tratti distintivi e caratteristiche, sono trademark di Schwalb Entertainment, LLC. Shadow of the Demon Lord edizione Italiana© 2017 WMS Publishing sas. Wyrd Edizioni è un TM 2017 WMS Publishing sas. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione anche parziale, se non autorizzata, è severamente vietata.

Coriolis ©2018 Fria Ligan. Coriolis, ed i loghi associati sono marchi registrati di Fria Ligan. Tutti i personaggi di Coriolis e relativi nomi, storie, tratti distintivi e caratteristiche, sono trademarks di Fria Ligan. Coriolis edizione Italiana © 2018 WMS Publishing sas. Wyrd Edizioni è un TM 2018 WMS Publishing sas. Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione anche parziale, se non autorizzata, è severamente vietata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *